Comunicazione per il campione del mondo

Il successo di un pilota dipende dai risultati. Su questo non ci piove. Ma una piccolissima parte della reputazione, dell’identità e della fama, dipende dal lavoro di tante persone, a volte tantissime: copywriter, brand manager, designer e altre figure professionali che lavorano dentro e fuori dalla pista.

Il mio lavoro per Enea Bastianini rientra in quella piccolissima parte. Precisamente, filtro e declino la sua voce sui canali digitali e cartacei: sito web, social network, brochure, manifesti, eventi, e scrivo titoli, headline, post, parecchia roba insomma, eppure tutto questo è solo una parte di quella piccolissima parte.

Collaboro con Enea dal 2017, l’ho accompagnato al primo assalto al titolo (poi mancato), nel 2018, fino al passaggio di categoria da Moto3 a Moto2 nel 2019, progettando una comunicazione coerente con la sua identità. Il 2020 è stato l’anno speciale, e il covid non c’entra: è l’anno della firma con Ducati per il passaggio in MotoGP e soprattutto è l’anno della vittoria del titolo di campione del mondo. Brividi.

Mentre lui lottava contro altri piloti agguerritissimi, gente del calibro di Sam Lowes, Luca Marini, Marco Bezzecchi e Jorge Martin, io me ne stavo dietro le quinte a scrivere e progettare. E uno dei progetti più concreti di questi ultimi mesi è stato il nuovo sito web, di cui ho curato l’aspetto visivo, dal concept di comunicazione alle font, per poi mettere tutto nelle mani della web agency che ha montato e impreziosito il tutto. 

Il sito web di Enea Bastianini

È un sito da corsa. Si compone di background scuri e chiari, blu notte e bianco, per la precisione. Tenui animazioni nella home page danno il senso di movimento, proprio come la scelta della font principale: Barlow.

La comunicazione del sito web si rivolge principalmente a team di MotoGP, sponsor e altre realtà potenzialmente interessate a ingaggiare il pilota. Ma c’è anche una pagina dedicata ai fan, in particolare al Fan Club, nella quale si trova un ecommerce per il tesseramento online.

Il poster della vittoria

È stato realizzato con le dita incrociate, senza sapere se sarebbe servito oppure no. In fondo, bisogna farsi trovare pronti e tutto il materiale celebrativo va preparato con largo anticipo. È una cosa snervante, ma fa parte del gioco.

Per fortuna, ma soprattutto per merito, Enea Bastianini il campionato lo ha vinto per davvero! Il manifesto celebrativo è stato pubblicato sui canali social del pilota e su quelli di MotoGP, oltre che nelle pagine di alcune testate di informazione. È stato inoltre scaricato e condiviso anche da altri piloti e futuri avversari di Enea, come Marc Marquez, il primo a pubblicare i complimenti su Twitter.

Il poster celebrativo è stato declinato in diversi formati e con altre fotografie. Una di queste, in particolare, è stata usata per i festeggiamenti che il 13 dicembre 2020 si sono svolti a Rimini in occasione di un evento che ha coinvolto il Comune di Rimini, Misano World Circuit Marco Simoncelli e il Fan Club di Enea Bastianini. Precisamente, è stato stampato un manifesto outdoor di quattro metri per cinque, affisso poi all’ingresso del Teatro Amintore Galli di Rimini. Una versione orizzontale è invece stata utilizzata insieme ad altre grafiche realizzate per il talk show tenutosi all’interno del teatro. 

Nella foto, da sinistra: Paolo Beltramo,
Matteo Ferrari, Enea Bastianini, Andrea Gnassi,

Tatsuki Suzuki, Michele Pirro, Spiridione Ripaldi.

Cosa accade dopo

Vincere è stupendo, occuparsi della comunicazione della vittoria lo è altrettanto, e una delle situazioni più entusiasmanti riguarda l’interazione social con i grandi brand del motomondiale: dallo stesso MotoGP a Suzuki, Ducati, Sky Sport, VR46 Riders Academy, CONI, Misano World Circuit e tanti altri. Le conversazioni alimentano la credibilità del pilota e l’engagement con il pubblico di tutto il mondo. È questo è un processo che non ha fine, inizia e poi decolla ad una velocità incredibile. La difficoltà di questo lavoro è svolgerlo alla stessa velocità, ma senza sbagliare, perché ci sono centinaia di migliaia di lettori, pronti alle meglio e peggio parole. E anche questo fa parte del gioco.

Progetto: comunicazione e brand management
Cliente: Enea Bastianini
Anno: 2020