tarta2

Storie di tartarughe

  26 luglio 2012

Che cosa assurda, trovare una tartaruga di terra, in mezzo alla strada, in mezzo all’asfalto, e portarla in un posto sicuro. Che cosa assurda portarcela in auto, in autostrada, e farle fare i 150 chilometri all’ora. Farle fare la cosa più assurda, far correre veloce un animale per natura lento, per quanto affascinante, lentissimo.

Cosa ancora più assurda sarebbe raccogliere un uomo, raccoglierlo dalla sua fretta e farlo camminare in un campo verde, camminare piano. Fargli vedere quanto si può camminare, quanto piano, si può vivere. Fargli conoscere una certa calma. Una certa pace, che l’uomo non trova e non ha. Camminare piano. Come le tartarughe, tanto a loro, della fretta, non importa un cazzo.

___
Storia vera del salvataggio di una tartaruga di terra, accompagnata (in auto) in un allevamento di testuggini e allontana dal casino urbano.
Leggi articolo precedente:
Bjork
Ascoltando Björk

La musica di Björk non assomiglia a nessun altra musica. E non proviene da qualche genere sparso nel tempo, e...

Chiudi